• Una stanza fuori
Una stanza fuori

Una stanza fuori

Una poesia semplice e immediata, come la natura che accade o è. Una poesia che ritrova uno spazio antico, ancestrale, gl i occhi di un'umanità bambina, l'omologia tra Cielo e Terra. Parole colte come bulbi da mani che, in un appuntamento all'alba, porgono la chiave che apre anche le ferite. Pensieri piovuti da quel cielo dentro che vorrebbe uscire, ed esce, ma con un sorriso da Gioconda, con la consapevolezza del gioco, forse per timore di lasciarsi andare alla tempesta. Vedi di più